The last Ikea. Domani. A Pisa

Rientro, a sera, da casa dei miei. Bisogna che passi, almeno una volta alla settimana. Ora che sono vicino, che nell’arco di un pomeriggio con una mezz’ora di autostrada posso andare e con l’altra mezz’ora tornare. Salito in auto però, per godermi il viaggio di ritorno, la puerile sensazione della notte, dell’on the road, decido di cambiare cd: “Without you I’m nothing”. Placebo.

Una roba vecchia, giovanile. Sull’autostrada letteralmente nessuno. L’auto fila via liscia verso sud. Mi piace essere inghiottito dal buio: cielo nero, lingua d’asfalto nera, costantemente in rifacimento, l’intermittenza della linea di mezzeria. L’auto va, silente. E’ una di quelle costruite apposta per.  Pur nel silenzio, alzo il volume per lasciarmi invadere da Pure morning, la prima canzone del cd. Un bel sound elettrico e un video – di quando ancora si vedeva la tv su Video Music e poi dopo M Tv – che ancora ricordo e che ovviamente non poteva mancare nella miniera di Youtube: http://youtu.be/a4JhtoR39M0.

Come si può dimenticare l’efebico, androgino Brian Molko che oscilla dal cornicione per tutta la durata della canzone prima del colpo di scena finale? Così le note vanno avanti e arrivo all’uscita dell’autostrada: Pisa centrale, che si innesta come naturale proseguimento sulla SGC (strada di grande comunicazione) fi-pi-li. Per gli amici: solo fi-pi-li. Siamo già nel pieno della palustre piana pisana: non c’è cavalcavia che regga e se c’è il limite a 110 conviene che andiate a 90 se no volete essere emuli del Generale Lee (vi manca il riferimento? Naaa: il tamarrissimo telefilm Hazzard, con una gloriosa Ford Gran Torino a cui a ogni ripresa credo abbiano sostituito gli ammortizzatori: http://youtu.be/Of-ZRsAK6G8).

A un certo punto sulla destra barbagli di luce giallina, familiare: è proprio lei, la neonata Ikea, salvatrice di tante case italiane da arredare, per la quale gli stradini, impossibilitati a una forzata mobilitazione dalle amministrazioni locali per sistemare in via definitiva i cavalcavia di cui sopra, hanno asfaltato in tempo record gli accessi al grande supermercato del mobile e sempre a tempo record, lavorando a cottimo quest’ultima domenica, hanno realizzato l’ultima rotonda. Domani si parte.

E’ un mondo in crisi, il nostro. In una crisi tale e tanta che alla multinazionale benedetta si fanno ponti d’oro e nella grande, metafisica provincia che è l’Italia intera, la pagina del redazionale del Comune di Pisa, Pisa Informa Flash, compare praticamente solo la (non) notizia della imminentissima apertura Ikea (qui il PDF della home page).

Good night & good luck

PS: e mentre l’Ikea apre, qualche chilometro più giù Città della Scienza resta chiusa per un mancato accordo. Qui la notizia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...